Obiettivi climatici e ambientali nei Programmi e nelle valutazioni della Politica di Coesione 2021-2027

Come tecnici delle Amministrazioni, partner e valutatori possono contribuire concretamente alle sfide globali, 09 novembre 2021

La Politica di Coesione deve rispettare il principio di non arrecare un danno significativo all’ambiente e deve contribuire agli obiettivi climatici e di protezione della biodiversità. I Regolamenti comunitari pongono una serie di requisiti nell’articolazione dei Programmi 21-27 e ne richiedono un’analisi sia ex ante, sia durante tutta la fase di attuazione.

Nel 2021, il Sistema Nazionale di Valutazione della Politica di Coesione (SNV) sta accompagnando l’elaborazione dei Programmi 21-27 con un percorso collettivo (LabOP) articolato in cinque Laboratori, uno per ciascun Obiettivo strategico di Policy. Nell’ambito dei Laboratori è emersa l’esigenza di un confronto su come organizzarsi per rispettare il principio di non arrecare un danno significativo all’ambiente e su come massimizzare il contributo dei Programmi agli obiettivi climatici e di protezione della biodiversità.

L’incontro del 9 novembre costituisce un primo passo per soddisfare tale esigenza, costruendo un dialogo con Amministrazioni, Nuclei, partenariato e valutatori su tali temi.

SNV

I numeri dell'incontro

Il programma dell'incontro del Sistema nazionale di Valutazione

10.00

Introduzione ai lavori della giornata
Paola Casavola, DPCoe – NUVAP

Prima sessione - Il principio di non arrecare un danno significativo all’ambiente
10.15

Come integrare il principio di non arrecare un danno significativo all’ambiente nei Programmi e come prepararsi a rispettarlo durante l’attuazione
Paola Andreolini e Oriana Cuccu, DPCoe – NUVAP; Alessandro Zagarella, MiTE; Paola Patasce, ANPAL
Scarica la presentazione di P. Andreolini e O. Cuccu, DPCoe - NUVAP

11.00

L’esperienza del PNRR nell’applicazione del principio di non arrecare danno significativo all’ambiente
Aline Pennisi, MEF
Scarica la presentazione di A. Pennisi, MEF

11.20

Discussione

Seconda sessione
12.00

Tavola rotonda: rendere concreti nei Programmi i requisiti regolamentari su cambiamento climatico e biodiversità
Oriana Cuccu, DPCoe – NUVAP; Daniela Ferrara, Regione Emilia-Romagna Struttura di coordinamento POR FESR e FSE; Sandro Sanna, Regione Sardegna - Centro Regionale di Programmazione
Scarica la presentazione di O. Cuccu, DPCoe - NUVAP

13.20

Conclusioni e prossimi appuntamenti